Skip to main content

Tossicosi di origine alimentare nei bambini

Loading...

La tossicosi trasmessa per via alimentare nei bambini è una malattia comune, i cui agenti patogeni entrano nel bambino attraverso la bocca. Dopo tutto, i bambini cercano attivamente di conoscere questo mondo, cercando di toccare e stringere tutto ciò che viene ai loro occhi.

Con l'età, i rischi diventano maggiori. A casa, i genitori responsabili controllano rigorosamente la qualità del cibo, la correttezza della loro preparazione, mantengono la necessaria pulizia. Ma, andando al di fuori, con i mezzi pubblici e che frequentano istituti di istruzione, il bambino resta vulnerabile ai virus intestinali.

L'intossicazione alimentare è un intero gruppo di infezioni intestinali acute. Essa è caratterizzata non solo i sintomi di intossicazione, ma anche gastroenterite, e gastrite acuta. La causa della malattia di solito diventano cibi infetti, la gestione insufficiente o improprio.

La fonte di infezione è spesso una persona malata. Animali raramente diventano distributori di agenti patogeni. Il più alto numero di batteri escreti nelle feci e per questo motivo è così importante insegnare ad un bambino a lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone dopo aver usato la toilette e tornare nelle strade.

Di norma, gli agenti patogeni cadono nei prodotti proprio con le mani sporche di una persona che li prepara o li esamina, ad esempio, quando sceglie in un negozio o sul mercato. I batteri per la riproduzione e la formazione di tossine richiedono pochissimo tempo.

Pericolosi in termini di infezione sono i pasti infetti, periodicamente riscaldati a 38-40 gradi negli stabilimenti di ristorazione pubblici. Tali condizioni promuovono la propagazione di agenti patogeni in una modalità accelerata.

La toxicoinfezione può avere sia una natura batterica che una virale, che dipende dal tipo di patogeno, che è di circa cento. Di norma, nelle stagioni calde dell'anno, l'infezione è principalmente batterica, ma al freddo? virale.

Gli agenti patogeni:

  • bacillo di Cereus;
  • Staphylococcus aureus;
  • tsitrobakter;
  • Klebsiella;
  • proteo volgare;
  • enterococchi;
  • enterobatteri;
  • clostridi;
  • vibron alofilo.

La maggior parte di questi microrganismi sono altamente resistenti ai fattori ambientali e si moltiplicano bene nel cibo.

sintomi

La toxicoinfezione si manifesta di solito all'improvviso, caratterizzata da un'acuta esordio e presenta numerosi sintomi comuni:

  • grave nausea;
  • feci molli frequenti, a volte fino a 20 volte al giorno;
  • vomito;
  • L'aumento della temperatura è solitamente insignificante, ma in alcuni casi si può osservare un aumento fino a 39 ° C;
  • Il dolore nell'addome può essere di diversi tipi e avere diversa intensità;
  • debolezza generale;
  • mal di testa;
  • malessere generale;
  • a volte brividi e febbre.

Quando si esamina un bambino malato, i medici possono notare:

  • diminuzione della pressione sanguigna;
  • estremità fredde;
  • secchezza e pallore della pelle (in alcuni casi, cianosi);
  • disturbi del dolore durante la palpazione della regione addominale;
  • diminuzione della frequenza cardiaca.

È importante ricordare che la polmonite atipica può verificarsi nei bambini sullo sfondo dei sintomi elencati, pertanto, quando si verificano, è necessario consultare urgentemente un medico per l'esame e la nomina del giusto trattamento.

I sintomi della malattia possono anche avere caratteristiche che dipendono dal particolare agente patogeno che è entrato nel corpo.

Agente causalesintomi caratteristici
Infezione da stafilococco
  • vomito estenuante ripetuto;
  • acuti dolori crampi gastrici;
  • una forte diminuzione della pressione sanguigna;
  • la presenza di convulsioni (in alcuni casi) nelle prime ore della malattia.

L'infezione può verificarsi senza diarrea

clostridi
  • grave diarrea, spesso con una mescolanza di sangue;
  • forte intossicazione generale, in particolare, letargia, debolezza, vertigini;
  • danni all'integrità dei vasi, con conseguente emorragia negli organi interni, ad esempio nei reni, nei polmoni, nella milza. Ma tali complicazioni possono comparire solo quando il virus entra nel flusso sanguigno.

L'infezione può verificarsi senza febbre

Vulgar ProteusFeci molli molto frequenti con un odore fetido
Bacillo del CereusSintomi comuni: dolore addominale, nausea, diarrea, vomito, febbre
Klebsiella
  • dolore acuto, spesso intollerabile nell'addome;
  • aumento della temperatura prolungato, che può durare fino a 3 giorni;
  • diarrea con odore fetido;
  • forte rombo nell'addome

Primo soccorso

Le misure immediate includono:

  1. Lavaggio accurato e talvolta ripetuto dell'intestino e dello stomaco. La procedura è necessaria per rimuovere le tossine dal corpo e dai batteri stessi.
  2. Ricezione di assorbenti e enterosorbenti, contribuendo ad accelerare la purificazione del corpo.
  3. Identificazione di un agente patogeno specifico e nomina di antibiotici speciali per la sua eliminazione (se necessario).
  4. Ripristino dell'equilibrio del sale marino, per il quale al bambino viene somministrata una bevanda speciale o iniettata per via endovenosa.
  5. Ricezione di agenti antiemetici e anti-diarrea.

Diagnosi di un'infezione tossicologica

La diagnosi è possibile dopo una serie di studi che consentono di identificare le vere cause della malattia e il tipo di patogeno. Senza un'accurata diagnosi, la nomina di un trattamento efficace è impossibile.

Il sondaggio include:

  1. Esame batteriologico completo di sangue, urina, feci e vomito.
  2. Lo studio dello stato di molti organi interni del bambino.
  3. ELISA è un'analisi immunoferiente.
  4. La PCR è una reazione a catena della polimerasi.

Di solito, la diagnosi di malattie alimentari non è difficile. Il medico esamina il bambino, studia le condizioni delle sue mucose e della pelle, l'anamnesi ei sintomi generali. È importante differenziare la malattia da meningite, appendicite, colecistite, infezione intestinale di diversa eziologia.

In alcuni casi, i genitori sanno o sospettano quali alimenti hanno causato intossicazione alimentare. Quando si contatta un medico, è necessario fornire un campione di questo alimento per un esame approfondito.

trattamento

Se il bambino grave, v'è un'intossicazione generale fortemente espresso e la disidratazione, il bambino è in cura in un ospedale. L'ospedalizzazione obbligatoria è soggetta a bambini con segni di intossicazione alimentare prima dei 2 anni di età.

Dopo aver fornito misure di primo soccorso e le procedure per eliminare la malattia dal corpo fa sì che il bambino assegnati a ricevere preparati enzimatici contenenti bifidobatteri, così come i prodotti lattiero-caseari, arricchiti da loro, è necessario prendere almeno due settimane. Questo è necessario per normalizzare lo stato della microflora danneggiata del tratto gastrointestinale.

Caratteristiche della nutrizione durante il periodo di trattamento

Di grande importanza è l'aderenza ad una dieta speciale. Un bambino non dovrebbe consumare prodotti che possono causare irritazione delle mucose dello stomaco e dell'intestino: grassi, cibi piccanti e piccanti, cibi in salamoia, cibi fritti. Per nutrire un bambino malato deve essere accompagnato da pasti leggeri, come il pesce, al vapore, polenta liquido, può dare brodo leggero con i cracker (senza spezie) e uova sode.

Il trattamento dei neonati avvelenamento per 6-12 ore dare solo i bambini o il tè verde, così come decotti uvetta puri o fianchi. Ciò contribuirà a rimuovere i batteri nocivi dal corpo.Dopo questo, il bambino viene alimentato con il latte espresso della madre o la formula del latte.

Prevenzione della malattia

La principale misura preventiva è l'uso di piatti freschi e di qualità, nonché l'igiene personale. È necessario scegliere attentamente il cibo, controllare i termini, osservare le condizioni di conservazione. La preparazione del cibo non è l'ultimo valore, è importante osservare il tempo del trattamento termico e portare i piatti alla prontezza.

Frutta e verdura devono essere lavati sotto l'acqua corrente, è possibile utilizzare per questo scopo speciale. Non dovresti permettere alle persone che hanno lesioni purulente di cucinare cibo e anche a chi ha malattie tonsillari croniche. È importante ricordare che dopo essere andati in bagno, tornando a casa dalla strada, prima di iniziare a preparare il cibo o mangiare cibo, è necessario lavarsi accuratamente le mani con il sapone.

Autore: Vaganova Irina Stanislavovna, dottore

Pronto soccorso per intossicazione alimentare

Ti consigliamo di leggere:Come si manifestano le adenoidi nei bambini

–ó–į–≥—Ä—É–∑–ļ–į...
Loading...