Skip to main content

Vomito, non accompagnato da febbre e diarrea

Loading...

Il vomito è un atto riflesso in risposta all'ingestione di un corpo estraneo, tossine o in risposta a un effetto sull'apparato vestibolare. Di solito questo processo è accompagnato da una serie di sintomi aggiuntivi. Ma può anche accadere che il vomito avvenga senza ulteriori segni della malattia, come la febbre o il disturbo delle feci.

La cosa più importante in questo caso è determinare la specificità della malattia e ottenere una diagnosi clinica di alta qualità in modo tempestivo. E la ragione può essere un processo infettivo e nelle sindromi neurologiche.

Cosa deve essere fatto?

Il più importante e necessario nella fase della comparsa dei sintomi è quello di fornire un pronto soccorso competente. Il principio di questa assistenza viene dalla patogenesi. Il più terribile per il vomito è la perdita di liquidi e sali. La disidratazione porta ad un aumento della concentrazione dell'agente patogeno, una tossina nel sangue.

C'è un'intossicazione, la temperatura aumenta, lo stato di salute peggiora. E quando la condizione diventa veramente difficile, non importa quale agente causale ha causato il vomito, o quale malattia del sistema nervoso lo ha causato.

Perché la prima cosa che faranno i medici dell'ambulanza è rinnovare il fluido perduto. Questa regola è comune sia nell'avvelenamento che nella patologia neurologica.

Cosa fare se il bambino ha vomito, non accompagnato da febbre e diarrea:

  1. Appoggia il bambino su un fianco, solleva la testa o la parte superiore del corpo. Questo aiuterà ad evitare l'ingestione di vomito o ingestione. Gli stessi bambini toracici devono essere tenuti in posizione verticale e sospendere l'alimentazione per almeno 2 ore.
  2. Chiama un'ambulanza e spiega chiaramente al dispatcher quanto spesso compaia un riflesso del vomito, come appaiono le masse del vomito e quali altri sintomi sono presenti.

Prima che arrivi il dottore, devi rinnovare il livello di fluido nel corpo. Per fare questo, spesso e in piccole frazioni (in piccole porzioni) dare al bambino da bere soluzioni neutre e acqua. Come soluzioni, sono adatti 0,9% di soluzione di cloruro di sodio (soluzione salina), acqua addolcita, soluzione di glucosio, soluzioni umane, elettrolita o Regidron.

Inoltre, tè debole e un decotto di camomilla. Dare un costo liquido costantemente, regolarmente e in nessun modo in grandi porzioni.Ma cercare di lavare lo stomaco da solo, smettere di vomitare o iniziare la terapia antibatterica non vale la pena. Fermare il vomito porterà ad un aumento della concentrazione di tossine e patogeni nel sangue, se la causa è in loro. E sapere se questo è solo un dottore, quindi non correre rischi.

Inoltre, prima che arrivi il dottore, il farmaco antidolorifico dovrebbe essere evitato il più possibile, il che può "cancellare" l'immagine della malattia e ciò impedirà al medico di conoscerne la causa e quindi di prevenire una recidiva. Dopo la scomparsa dei sintomi non significa la scomparsa della malattia.

Cause di vomito senza diarrea e sintomi concomitanti

Naturalmente, i genitori non hanno assolutamente bisogno di conoscere tutti i sintomi clinici con indicatori di laboratorio e regimi diagnostici e di trattamento, ma è necessario capire e almeno indovinare cosa potrebbe causare tali sintomi.

Di solito vomito senza diarrea o temperatura può parlare di malattie del tratto gastrointestinale, un riflesso di qualsiasi cosa (vomito funzionale), malattie del sistema nervoso o una reazione patologica all'assunzione di farmaci.

In generale, tutte le ragioni possono essere ridotte a infettive e non infettive.

Qui ci sono le principali malattie che possono essere accompagnate da vomito senza sintomi di accompagnamento.

pilorospazm

Il pilorospasmo è uno spasmo che si verifica nella sezione pilorica dello stomaco, in particolare nel piloro. Come risultato di questo spasmo, il completo svuotamento fisiologico dello stomaco diventa impossibile, il cibo si accumula e ad un certo momento la sua espulsione all'indietro inizia attraverso un'apertura accessibile - la bocca.

Il sintomo più tipico è la nausea e poi il vomito. Di solito si manifesta fin dai primi giorni di vita. È inabitabile, periodico, con contenuti non digeriti o semi-digeriti. I sintomi come questo si verificano anche con l'avvelenamento, quindi è necessario vedere un medico in modo da non perdere uno spasmo.

pyloristenosis

Se il pilorospasm è un disturbo funzionale e non influenza l'anatomia dello stomaco, la stenosi pilorica è una malformazione congenita della parte pilorica dello stomaco. La patologia è l'ispessimento patologico dello strato muscolare. Di conseguenza - il diametro si restringe e il passaggio del cibo più lontano lungo il tratto digestivo diventa impossibile.

I primi segni compaiono il terzo giorno della vita del bambino e genitori terribilmente spaventati.Il vomito inizia con una fontana. Non ci sono impurità patologiche nel contenuto delle masse di vomito, ma le foglie mangiate in quantità e forma praticamente invariate.

Il bambino inizia a perdere peso, a disidratarsi. Un sintomo sorprendente è la caduta della fontanella. Non c'è febbre o diarrea.

Appendicite acuta

L'appendicite è un'infiammazione dell'appendice vermiforme del cieco, non ancora definita eziologia. È generalmente accettato che l'appendicite sia caratterizzata da dolore acuto e traumatico nella regione ventricolare destra, ma questo non è sempre il caso.

In alcune persone, l'intestino va nella direzione opposta e il processo si trova a sinistra. A volte il germoglio entra in contatto con il mesentere e quindi il dolore può essere diffuso. Ecco perché non dovresti fare nulla con il dolore addominale.

Oltre al dolore, durante l'appendicite, i bambini possono avere altri sintomi:

  • ansia;
  • mancanza di appetito;
  • nausea e vomito multiplo;
  • aumento della temperatura a 38-39 gradi;
  • a volte - esorta a sgabello e minzione frequente.

Distinguere l'appendicite da colecistite o pielonefrite in questo caso è un compito di primaria importanza, e solo uno specialista esperto può farlo.

Invaginazione dell'intestino

Molti sottovalutano l'importanza della corretta introduzione di alimenti complementari nella razione del bambino, e invano. Se i cibi che sono difficili da assorbire sono stati introdotti troppo presto o la dieta non consente al corpo di digerire gradualmente il cibo, la peristalsi viene spezzata e un pezzo dell'intestino viene premuto nell'altro. Questo è chiamato invaginazione. Si sviluppa principalmente all'età di 6 mesi a un anno.

Tra i sintomi caratteristici di intussuscezione:

  • dolori acuti e crampi;
  • assenza di feci o disturbi di temperatura;
  • ansia;
  • piangere e piangere senza una ragione apparente;
  • attacchi di nausea e vomito.

L'invaginazione dell'intestino è una patologia grave, che ha un pericolo diretto per la vita del bambino.

Corpo estraneo

Per entrare nel canale alimentare di un bambino, il corpo estraneo può essere ingerito e bloccato nell'esofago. L'irritazione della mucosa provoca la formazione di una grande quantità di muco e contrazioni ritmiche della muscolatura liscia dell'esofago.

Di solito un riflesso del vomito si verifica entro pochi minuti dopo aver ingerito un oggetto estraneo. Oltre al vomito, c'è spesso una rottura della respirazione, un'abbondante scarica di muco. Di solito non c'è temperatura.

Patologia neurologica

Vomito causati da malattie neurologiche (cosiddetto vomito cerebrale), caratterizzato dal fatto di non portare sollievo e non ha indicatori diagnostici oggettivi del tratto gastrointestinale o reni. Di solito, il vomito cerebrale è accompagnato da emicrania, sonnolenza e debolezza. I sintomi di intossicazione (temperatura, diarrea) di solito non lo fanno.

Intossicazione alimentare

L'intossicazione alimentare è l'ingestione di batteri o protozoi nel tratto digestivo con il cibo o bevande. Di solito, quando ci sono altri sintomi di avvelenamento come debolezza, dolore addominale. A volte c'è la febbre.

Ma potrebbe esserci una reazione specifica - solo nausea e vomito. Di solito è riutilizzabile, abbondante, con i resti di cibo non digerito, il muco, a volte con il sangue. Occorre dare particolare attenzione all'aspetto esterno del vomito.

Cosa si può fare?

Nella maggior parte dei casi, qualsiasi dilettante con non importa quanto ben intenzionati, può essere, è irto di complicazioni gravi e persino la morte. Quindi la prima cosa da fare - di chiamare un'ambulanza ed eseguire tutto il regolatore manuale per l'arrivo dei medici.

Se i sintomi descritti si sono verificati in un bambino, è necessario interrompere l'alimentazione e tenere il bambino in posizione verticale. L'unica cosa che può e deve essere fatta è riempire il liquido perso. Questo è particolarmente vero per l'avvelenamento.

Conformità ottimale con tali proporzioni di rifornimento di umidità:

  • 2 cucchiaini in 5 minuti per bambini al di sotto di un anno;
  • 3 cucchiaini da tè - all'età di fino a tre anni;
  • 2 cucchiai da tavola - per bambini sopra i tre anni;
  • alla gola ogni 2-3 minuti per i bambini dopo i 6 anni e gli adolescenti.

Inoltre, il trattamento dipende dalla malattia:

  • a pilorospazme il trattamento consisterà nel prescrivere al bambino miscele speciali più densi e sature, che stimolano la peristalsi. Il pilorospasmo viene trattato esclusivamente chirurgicamente, quindi qualsiasi attività amatoriale è inaccettabile.
  • Invaginazione dell'intestino anche trattati principalmente da un intervento chirurgico, ma la testimonianza può essere determinata solo da un chirurgo pediatrico in un ambiente ospedaliero.
  • Appendicite acuta è solo suscettibile di pronto intervento.
  • Sintomi neurologici dovrebbe essere costantemente monitorato e monitorato dal neurologo curante.
  • Intossicazione alimentare sempre accompagnato da grave disidratazione. Pertanto, il compito principale in questa fase è garantire il regolare rifornimento del liquido mediante saldatura. È anche possibile somministrare un antisettico intestinale (ad esempio, nifuroxazide) e assorbenti (Enterosgel, carbone attivo). Ma puoi farlo solo dopo aver consultato un medico e con la piena certezza che il vomito è causato da avvelenamento. Altrimenti è pericoloso.


Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta all'alimentazione: in tutti i casi, tranne il primo, deve essere abbandonato prima dell'arrivo dei medici. Successivamente, il cibo è prescritto da un medico.

Di solito dalla dieta escludono cibi pesanti, cibi grassi e piccanti, latticini.

Il vomito senza febbre e la diarrea in un bambino è un evento comune. Nonostante l'apparente semplicità del sintomo, non dovresti trascurarlo.

Senza una conoscenza specifica, è impossibile distinguere chiaramente la patologia chirurgica da un'infezione o da una malattia neurologica, e il rischio di automedicazione è pericoloso. Molte patologie chirurgiche dopo l'automedicazione sono complicate e talvolta addirittura portano alla morte.

Tuttavia, con l'accesso tempestivo a un medico e al trattamento, il bambino si riprenderà rapidamente e non ci saranno complicazioni.

Autore: Sukhorukova Anastasia Andreevna, pediatra

Entrata di corpi estranei nell'esofago: cosa fare?

Ti consigliamo di leggere: Regidron per il ripristino dell'equilibrio del sale marino nel corpo del bambino

Загрузка...
Loading...