Skip to main content

gatti

Loading...

Parole e musica di Mikhail Voinov

Sto in piedi, guardo nella finestra,
Sotto la finestra vagano i gatti.
Li invidio un po ',
Vagano dove vogliono.
Non rovinano l'umore
E senza alcun dubbio,
Marmellata di fragole
Mangiano con i cucchiai.

Non sono costretti a mangiare,
Bere kissel e mamma per ascoltare,
Corrono in pozzanghere
E vanno a letto tardi.
Non hanno bisogno di lavare,
Lavarsi i denti, vestirsi,
All'asilo per andare -
Vorrei poter diventare un gatto.

Ma improvvisamente dietro la finestra
La pioggia scorreva lungo i sentieri,
E non c'è nessun posto dove nascondersi,
Non c'è nessun posto dove coccolare le tue zampe.
Non voglio essere un gattino,
Né slononkom nè ezhonkom,
È meglio essere un bambino semplice
E con la mia amata madre per vivere.

Загрузка...
Loading...