Skip to main content

Inseminazione artificiale con metodo ICSI

Loading...

Il problema dell'infertilità femminile e maschile è una delle massime priorità per oggi. L'opportunità di provare la gioia della maternità e della paternità può essere donata con metodi di fecondazione assistita, come la procedura ICSI. Questa procedura, nonostante il costo, è la versione più avanzata della già nota tecnica di fecondazione extracorporea (IVF).

L'efficacia di questa procedura dipende direttamente dalla gravità della diagnosi, che ha causato l'infertilità. In media, questa cifra è del 55% o superiore.

Descrizione del metodo

L'essenza di questa procedura è l'introduzione dello sperma direttamente nell'uovo. La procedura standard della fecondazione in vitro richiede l'uso di diversi spermatozoi. Uno spermatozoo è sufficiente per implementare ICSI.

Quando si esegue la fecondazione in vitro secondo il metodo ICSI, non vi è una particolare dipendenza tra la qualità degli spermatozoi selezionati e la probabilità di rimanere incinta. Questa circostanza rende questo metodo uno dei metodi più efficaci e moderni di fertilizzazione.

Un altro importante vantaggio di questa tecnica è la possibilità della fecondazione di una donna anche in condizioni in cui a un uomo viene diagnosticata una forma grave di infertilità o vi è un'innata assenza di dotto deferente. Maggiori informazioni sull'infertilità maschile →

Indicazioni per ICSI

La procedura di fecondazione in vitro secondo il metodo ICSI ha un certo numero di indicazioni generali, tra le quali si possono distinguere:

  • infertilità nelle donne, causata dalla presenza di processo adesivo nelle tube di Falloppio;
  • assenza di spermatozoi nel liquido seminale (azoospermia);
  • completa assenza di un acrosoma nella struttura dello spermatozoo;
  • il contenuto di spermatozoi a pieno titolo in eiaculare inferiore al 13% (teratozoospermia);
  • basso contenuto di spermatozoi nello sperma (oligozoospermia);
  • le conseguenze di una vasectomia;
  • assenza congenita dei vasi deferenti;
  • una diminuzione della qualità del liquido seminale dopo la sua crioconservazione;
  • la presenza nell'anamnesi di tentativi infruttuosi al concepimento attraverso la fecondazione in vitro;
  • presenza di anticorpi antispermatoidi nel liquido seminale.


L'uso del metodo ICSI come una specie di fertilizzazione in vitro fornisce l'80% di garanzia per la fecondazione dell'ovocita.Una gravidanza completa in questo caso si verifica nel 40-60% delle donne che hanno fatto ricorso a questa procedura.

La probabilità di un risultato positivo dipende dalla qualità delle cellule riproduttive maschili e femminili utilizzate.

Altri fattori che influenzano la qualità di questa procedura includono:

  • esperienza e competenza di specialisti medici che eseguono la procedura;
  • l'età delle donne e degli uomini;
  • presenza di patologie concomitanti di organi e sistemi;
  • lo stato dell'uovo;
  • la gravità dell'infertilità sia dagli uomini che dalle donne.

In generale, nonostante l'alto costo, questa procedura è molto efficace.

Preparazione di

La fase primaria della preparazione alla fertilizzazione con l'aiuto della tecnica ICSI è di prescrivere una preparazione ormonale per la donna che stimoli la maturazione delle uova.

La preparazione dell'uomo per la procedura consiste nel prendere una porzione di eiaculato. La procedura per la consegna dello spermatozoo all'uovo viene effettuata con un microscopio elettronico, che ingrandisce l'immagine 400 volte.

Prima che lo specialista del trasferimento rimuova il guscio esterno dell'uovo attraverso l'enzima ialuronidasi.

Successivamente, l'esperto cattura con precisione lo sperma precedentemente selezionato con una speciale pipetta ultrasottile, lo inietta nell'uovo e rilascia lo sperma.

Condizione obbligatoria per la preparazione preliminare è la presentazione di analisi speciali. Questo vale anche per donne e uomini.

Alla lista di ricerche obbligatorie è possibile portare:

  • RW-studio del sangue per la sifilide;
  • determinazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh;
  • un esame del sangue per l'epatite C e B;
  • un esame del sangue per HIV e AIDS.


I risultati del test di laboratorio sono validi per 90 giorni.

Per una donna, i seguenti tipi di test sono obbligatori:

  • Lo studio di uno striscio prelevato dalla superficie del tratto genitale. Questo studio è necessario per escludere malattie sessualmente trasmissibili e infezioni nascoste;
  • analisi del sangue clinica e biochimica, necessaria per eliminare le malattie infiammatorie nel corpo di una donna;
  • analisi delle urine cliniche, che consente di valutare la funzionalità renale;
  • esame dello striscio vaginale;
  • coagulogramma, che consente di valutare la capacità di coagulazione del sangue;
  • un esame del sangue per il contenuto di tali ormoni come testosterone, estradiolo, prolattina, progesterone, DGA-S, TTG, LH, FSH).

Un altro prerequisito per una buona preparazione per la procedura di fertilizzazione ICSI è la consultazione di un ginecologo in grado di valutare tutti i possibili rischi e conseguenze.

La fase preparatoria per gli uomini consiste nel realizzare uno spermogramma che permetta di valutare la composizione qualitativa e quantitativa del liquido seminale.

I componenti principali dello spermogramma sono:

  • determinazione della concentrazione di leucociti nel liquido seminale;
  • test per determinare il livello di motilità degli spermatozoi in condizioni artificiali;
  • la definizione di infezioni trasmesse sessualmente;
  • MART-test;
  • esame dello striscio dopo la colorazione preliminare.

Il giorno della puntura dell'uovo, a una donna è severamente vietato prendere cibo, e l'uso di liquidi deve essere concordato con il medico curante.

La preparazione preliminare dell'uomo fornisce astinenza dal contatto sessuale 3-4 giorni prima della procedura. Inoltre, bere alcolici è controindicato in pochi giorni.

Si noti che ICSI la fecondazione non elimina il rischio di un bambino ereditare malattie genetiche che i genitori possano soffrire. Ciò è particolarmente vero per gli uomini.

Per escludere questo rischio è necessario attuare diagnosi specifica prima dell'impianto dell'embrione nella cavità uterina femmina finito. Per determinare la presenza di un particolare gene può zigote se conservato in una fase 6 blastomeri.

Sviluppo della procedura

A differenza delle procedure standard di fecondazione in vitro, ICSI si basa sull'introduzione di sperma prescelta artificiale nell'uovo. A causa di questo processo la probabilità di successo della fecondazione non è inferiore al 75%.

Dopo aver collegato le cellule sessuali maschili e femminili hanno prodotto il trasferimento dell'ovulo fecondato nell'utero della donna, dove è l'attaccamento e l'ulteriore sviluppo.

Il trasferimento di un ovulo fecondato viene effettuata diversi giorni dopo gameti composti. periodo di attesa è necessaria per preparare la zigote ha avviato il processo della sua divisione.

Un passo importante in questo processo è la scelta di un adatto cellule germinali maschili. Si tratta di un fattore maschile gioca un ruolo decisivo nella formazione di embrioni di alta qualità.

L'indicatore dell'utilità dello spermatozoo è la sua capacità di reagire all'acido ialuronico, coprendo l'ovocita dall'esterno.

Il compito dell'embriologo è selezionare cellule sessuali maschili attive e a tutti gli effetti, che saranno utilizzate per impiantare le donne nella cellula uovo.

Riassumendo, possiamo dire che la procedura di fecondazione in vitro con il metodo ICSI è un modo unico per risolvere il problema dell'infertilità femminile e maschile. Non ci sono analoghi migliori per oggi.

Nonostante l'alto costo e la complessità del processo ICSI, la fertilizzazione può garantire ad una donna la gioia della maternità con una probabilità del 60%.

Autore: Ganshina Ilona, ​​dottore
soprattutto per Mama66.com

Video utile: ECO o ICSI, quali sono le differenze?

Ti consigliamo di leggere: Fasi della procedura di fecondazione in vitro

Загрузка...
Loading...