La pioggia

Loading...

Parole e musica di Mikhail Voinov

La pioggia corre lungo il marciapiede,
Come un ragazzaccio.
Come palle, pozzanghere che inseguono le bolle.
E i flussi allegri
Rumoroso prendere quelle palle
E corrono senza guardarsi indietro, come animali timidi.

Bene, fai una breve telefonata,
Per finire la lezione,
La mia pioggia mi sta chiamando
Camminare senza preoccupazioni.
Oltre i ponti gorgoglianti
Lo incontrerò
Manderò i saluti al tuonante

Pioggia, pioggia più forte.
Sono più allegro con te.
Lancerò su fiumi difficili
Roulotte di navi.
Lasciateli, per la gioia di noi,
Sarà trasportato lungo le onde.
E un giorno essi attracceranno
Alle coste straniere.

Загрузка...

Guarda il video: Gigliola Cinquetti - La pioggia (1969) (Ottobre 2019).

Loading...