Skip to main content

La valeriana è sicura per la gravidanza?

Loading...

Praticamente ogni persona a volte sente il bisogno di assumere sedativi, che minimizzano le conseguenze negative dello stress e dell'esperienza. Il farmaco più comune, efficace ed economico di questo tipo è la tintura di valeriana. La composizione del medicamento comprende ingredienti naturali, non ha controindicazioni ed effetti collaterali. L'estratto di valeriana è accettabile per la gravidanza e l'allattamento.

Sul mercato farmaceutico moderno ci sono diversi tipi di medicinali, la cui base è la radice di valeriana. Questo compresse, tintura di alcol, così come materie prime secche, attraverso il quale è possibile preparare un prodotto efficace a casa.

Per prevenire un effetto negativo sul feto, è necessario prestare attenzione alla quantità di farmaco assunto, al dosaggio, nonché agli ingredienti ausiliari, che completano la sua composizione.

Uso della gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo di una donna è esposto non solo a cambiamenti fisiologici e ormonali, ma anche a cambiamenti psicoemotivi.Sullo sfondo dell'umore variabile, dell'irritabilità, del pianto, la maggior parte delle donne ha bisogno di assumere farmaci che hanno un effetto calmante.

Ma è possibile utilizzarli se in quel momento quasi tutte le medicine sono vietate a causa dell'effetto negativo sul corpo?

I sedativi leggeri, fatti sulla base di materie prime naturali, compresa la valeriana, non hanno un effetto negativo sul feto e sul corpo di una donna.

La maggior parte dei ginecologi consiglia ai propri pazienti di assumere questo rimedio per alleviare lo stress, l'irritabilità e anche alcuni disturbi del sonno, espressi nell'aspetto dell'insonnia.

Va notato che nessuno dei farmaci sedativi non causerà al corpo tali danni come tensione emotiva e nervosa, stress e irritabilità.

L'unica eccezione in questo caso è la tintura di valeriana durante la gravidanza. La sua ricezione non è consigliata a causa della grande quantità di alcol. Tuttavia, per ottenere un risultato quasi istantaneo, è consentito utilizzare questo farmaco una volta, ma ovviamente non dovrebbe essere abusato.

Per le donne incinte, la valeriana è adatta in compresse, così come un decotto dalla radice della pianta.

In base ai test di laboratorio, è stato rilevato che i farmaci a base di rizomi valeriani non intossicano il feto e la donna.

Solo una piccola parte dei soggetti sentiva vertigini e debolezza, ma questi effetti avversi erano, di norma, il risultato di caratteristiche fisiologiche individuali.

Istruzioni per l'uso afferma che il farmaco ha i seguenti effetti positivi sul corpo:

  • Se necessario, riduce o, al contrario, aumenta il tono delle fibre muscolari dell'utero.
  • Previene la manifestazione di insonnia e la elimina anche.
  • Ha un rapido effetto calmante sul sistema nervoso.
  • Promuove la stabilizzazione dello stato psico-emotivo.
  • Allevia rapidamente stress, irritabilità e pianto.

Perché le donne incinte hanno prescritto la valeriana?

In alcuni casi, la valeriana in gravidanza è più un capriccio di una droga veramente necessaria. Ciò è dovuto all'eccessiva diffidenza, che è insita in quasi tutte le donne incinte che provano forti sentimenti riguardo alla sua condizione attuale.

Nel periodo in cui nascono figli, anche le più insignificanti esplosioni di emozione possono dare un significativo disagio fisico alla futura mamma, espressa nell'aspetto del tono dell'utero e dell'insonnia.

È per queste ragioni che i ginecologi raccomandano l'assunzione di valeriana per eliminare le conseguenze negative di situazioni stressanti. L'assunzione anche di una grande quantità di un sedativo naturale non causerà tanto danno a una donna e un bambino in quanto possono causare stress emotivo.

Le medicine a base dell'estratto di radici di valeriana vengono utilizzate non solo per fornire un effetto calmante immediato, ma anche per effetti terapeutici.

Tuttavia, in questi casi, la valeriana viene utilizzata come componente ausiliare di misure complesse di trattamento, implicando anche la ricezione di altri agenti più potenti.

Ad esempio, nelle prime fasi della gravidanza, prima del secondo trimestre, una donna è autorizzata a prendere solo quei farmaci che si basano esclusivamente su ingredienti naturali.

Cioè, l'uso di infusioni anche alcoliche può avere un impatto negativo significativo sul feto.In questi casi, la valeriana viene somministrata insieme ad altri farmaci come misura preventiva per prevenire la cessazione della gravidanza.

C'è un fatto interessante di cui non tutti sono a conoscenza: L'estratto di valeriana è in grado di avere un effetto calmante solo dopo un lungo ciclo di applicazione.

Cioè, le droghe basate su questa pianta influenzano il corpo in accordo con lo schema cumulativo: il raggiungimento di un risultato positivo è possibile solo quando il corpo accumula un numero sufficiente di sostanze attive.

Quindi, perché la tintura alcolica, i decotti e anche la valeriana in compresse durante la gravidanza sono così spesso raccomandati come un farmaco che può avere un notevole effetto positivo dopo una singola applicazione?

Tutto è spiegato dal cosiddetto effetto placebo, secondo il quale il corpo reagisce all'assunzione del farmaco come ordinato dal "credente" a causa dell'effetto del cervello della droga.

Ecco perché, nella maggior parte dei casi, si raccomanda alle donne in stato di gravidanza di assumere il farmaco sulla base dell'estrattouna pianta medicinale secondo il corso prescritto, la cui durata è dell'ordine di diverse settimane.

Come prendere la valeriana durante la gravidanza? dosaggio

Come menzionato sopra, il più sicuro, senza controindicazioni ed effetti collaterali di sedazione durante la gravidanza - è compresse di valeriana.

Istruzione, tuttavia, mette in guardia una donna del uso indipendente del farmaco al fine di evitare possibili conseguenze negative. Prendere la medicina in qualsiasi forma è consigliato solo in presenza di prescrizione del medico curante.

A seconda delle caratteristiche individuali fisiologiche e lo stato attuale del vostro medico può prescrivere un ciclo di trattamento di una donna incinta, la cui lunghezza varia da 1 mese. E 'anche la nomina di farmaci per tutto il periodo fertile.

Con l'uso continuato della ricezione farmaco avviene secondo il seguente schema: almeno due compresse o due cucchiai brodo per uso singolo. Prendi 2-3 volte al giorno.Il dosaggio può essere leggermente modificato, ma le variazioni, di regola, non sono essenziali.

Decotto di valeriana è preparato come segue: 2 cucchiai della radice schiacciata sono messi in piatti smaltati, versare 200 ml di acqua bollente, coprire con un coperchio e scaldare a bagnomaria per 15 minuti.

Quindi, il brodo viene raffreddato a temperatura ambiente, filtrato e strizzato, dopodiché il suo volume viene portato a 200 ml con acqua bollita. Il brodo viene preso 2-3 cucchiai 3-4 volte al giorno 30 minuti dopo aver mangiato.

Prendere la valeriana durante la gravidanza è raccomandato non prima di mezz'ora dopo ciascuno dei pasti principali. Pertanto, un possibile effetto negativo sul sistema digestivo sarà ridotto al minimo.

Nonostante tutta la sicurezza e la naturalezza dei medicinali, che sono basati su estratti di rizomi di valeriana, non è consigliabile assumere questi farmaci senza la conoscenza del ginecologo.

È durante il periodo di gestazione che il rischio di reazioni allergiche aumenta in modo sostanziale, anche nei casi in cui una donna non ha mai sofferto in precedenza di una cosa del genere.

Di conseguenza, con la comparsa anche dei minimi segni di disagio subito dopo l'assunzione del farmaco, si raccomanda di escluderlo del tutto.

Inoltre, dovresti fare attenzione quando prendi la tintura di valeriana, che, oltre all'estratto della pianta, include anche l'alcol. L'uso di questo tipo di medicina può essere effettuato solo dopo il secondo trimestre di gravidanza.

Autore: Veronika Ivanova, editore:
soprattutto per Mama66.com

Video utile sulla droga valeriana

Ti consigliamo di leggere: Rosa canina in gravidanza

Загрузка...
Loading...